Concorso Banca d’Italia per 76 tecnici

Banca d’Italia ha indetto un nuovo concorso per 76 tecnici, con partecipazione entro e non oltre il prossimo 5 febbraio 2018, usando l’applicazione disponibile online sul sito web bancaditalia.it.

Nel caso in cui le domande di partecipazione siano superiori alle 2.500 unità, l’istituto centrale andrà ad articolare anche un test preselettivo suddiviso in due sezioni che riguardano l’accertamento della conoscenza delle materie previste per la prova scritta e della lingua inglese.

Per quanto concerne il dettaglio dei tecnici da assumere, si cercano in particolar modo:

  • 18 Esperti con orientamento nelle discipline economico-aziendali, che possano essere indirizzati in attività di vigilanza sul sistema bancario e finanziario e di risoluzione e gestione delle crisi;
  • 10 Esperti con orientamento nelle discipline economico-finanziarie, da indirizzare alle attività connesse con i mercati, i sistemi di pagamento e l’attuazione della politica monetaria;
  • 17 Esperti con orientamento nelle discipline giuridiche;
  • 15 Esperti con orientamento nelle discipline giuridiche, per le esigenze delle Segreterie tecniche dell’Arbitro Bancario Finanziario;
  • 10 Esperti con orientamento nelle discipline statistiche;
  • 6 Esperti con orientamento nelle discipline economico-politiche, da indirizzare alle unità di Analisi e ricerca economica territoriale della rete delle Filiali.

Per quanto concerne i requisiti, sono richiesti:

  • Laurea magistrale / specialistica, conseguita con un punteggio di almeno 105/110 o votazione equivalente, nelle classi indicati nel bando, o altra laurea equiparata ad uno dei titoli ai sensi del Decreto Interministeriale 9 luglio 2009 o diploma di laurea di “vecchio ordinamento”, conseguito con un punteggio di almeno 105/110 o votazione equivalente.
  • Età non inferiore agli anni 18.
  • Cittadinanza italiana o di un altro Stato membro dell’Unione Europea ovvero altra cittadinanza secondo quanto previsto dall’art. 38 del D.lgs. 165/2001.
  • Idoneità fisica alle mansioni.
  • Godimento dei diritti civili e politici, anche nello Stato di appartenenza o di provenienza.
  • Non aver tenuto comportamenti incompatibili con le funzioni da svolgere nell’Istituto
  • Adeguata conoscenza della lingua italiana.

Qualora interessati, vi consigliamo di consultare il bando integrale sul sito di Bankitalia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *