Come avviene la costituzione di una società

teamwork-g136a74e5c_1920Quando arriva il momento di costituire una società occorre seguire un procedimento ben preciso. A seconda del tipo di società che si ha intenzione di costituire e dell’attività che si vuole avviare ed esercitare, ovviamente cambiano sia la durata che le formalità dell’iter cui attenersi. Ad ogni modo, il procedimento necessario a costituire società si compone di tre fasi essenziali. Per prima cosa si devono predisporre l’atto costitutivo e lo statuto, poi deve avvenire la stipulazione dell’atto costitutivo stesso e infine occorre provvedere all’iscrizione dell’atto nel registro delle imprese nella cui circoscrizione si trova la sede.

Il primo step in assoluto è rappresentato dal raggiungimento di un accordo tra i futuri soci, che ha la forma di un contratto vero e proprio. Riuniti davanti a un notaio, essi poi firmano sia l’atto costitutivo che lo statuto della società. Conclusa la fase di stipulazione, l’atto viene iscritto nel registro delle imprese, vengono poi svolti gli altri adempimenti di natura previdenziale, fiscale e così via. Nel caso in cui più persone si accordino soltanto verbalmente di provvedere alla divisione degli utili derivanti dalla gestione degli affari – quindi quando non vi sia un atto costitutivo – si avrà una società di fatto.

Può anche accadere che l’atto costitutivo arrivi a seguito della stipula di un accordo preventivo. Si parla in questo caso di contratto preliminare: in base ad esso i futuri soci si obbligano a concludere l’atto definitivo entro una certa data prestabilita. Qual è lo scopo di un contratto preliminare? Si può per esempio ricorrere ad esso nel caso in cui ci sia la volontà delle parti di costituire una società di capitali, promettendo di conferire un bene che in quel dato momento è ancora futuro o di altri. Una volta costituita la società, sarà poi utile dotarsi di un conto corrente business 100% digitale come quello offerto da una realtà come Qonto. Trasparenza, innovazione e monitoraggio no stop dei flussi di denaro ne fanno uno strumento imprescindibile. È perfetto sia come conto aziendale principale che come conto secondario per la gestione delle spese. In più vengono offerte molte funzionalità interessanti per quello che concerne la gestione delle spese in team. Viene data maggiore libertà ai collaboratori assegnando loro carte fisiche, virtuali e usa e getta. Si può assegnare un certo budget grazie ai conti multipli o delegare l’inserimento di bonifici lasciando soltanto da dare l’approvazione finale. Si può infine autorizzare l’accesso per ogni collaboratore e controllare i limiti di spesa in relazione a qualsiasi mezzo di pagamento.

Quali sono i passaggi necessari per costituire una società?

La predisposizione dell’atto costitutivo è un passaggio importante: si tratta di quel contratto che darà origine alla società e che ne conterrà i principali elementi caratterizzanti. Indica innanzitutto il nome, il tipo di società e la sua sede così come anche il capitale e l’oggetto. In genere viene redatto da un commercialista o un avvocato ma anche dallo stesso notaio presso il quale ci si recherà per firmare per ultimare la registrazione. Ci sono alcuni contenuti minimi, indicati per legge, che devono essere sempre presenti nell’atto costitutivo ma è comunque possibile ampliare il documento e inserire clausole personalizzate.

Per quanto riguarda la parte obbligatoria, essa cambia in base al tipo di società da costituire (è più dettagliata per quanto riguarda le società di capitali rispetto alle società di persone). Devono sempre essere indicate nell’atto costitutivo queste informazioni: le generalità riguardanti i soci, la denominazione della società e l’indicazione del Comune dove si trova la sede legale e sue sedi secondarie (se ci sono). Si specificherà poi anche lo scopo della società, in più saranno indicati i conferimenti dei soci, il relativo valore e il metodo per la valutazione. L’atto costitutivo di una società di capitali deve essere redatto per atto pubblico da un notaio, mentre per quanto concerne le società di persone – affinché sia possibile iscriverlo nel registro delle imprese – l’atto costitutivo deve quantomeno essere redatto sotto forma di scrittura privata e poi autenticato dal notaio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi