Come imparare a fare trading

ForexSe sei intenzionato ad imparare tutto sul trading, molto probabilmente faresti bene a leggere le righe successive che, fino a prova contraria, possono risultarti davvero molto utili per capire un po’ come funziona e come ci si può muovere dentro questo mondo senza particolari problemi di sorta.

Probabilmente lo sai già, ma se così non fosse, sarebbe il caso invece che tu lo sappia: in questo mondo sono tante le persone che ci sono rimaste fregate, ma non perchè sono state truffate o perchè le opzioni binarie si sono rivelate un metodo tutt’altro che trasparente. No, molti utenti sono semplicemente finiti col guadagnarci un nulla di fatto perchè non hanno rispettato le regole di buon senso che dovrebbero contraddistinguere qualunque buon trader, cioè rispettare i vari step, concedersi del tempo e avere anche una certa voglia di studiare nozioni e tecniche che a primo impatto potrebbero anche sembrare apparentemente difficili.

Perchè se qualcuno ti ha provato a convincere del fatto che con il forex i soldi piovono come gocce dal cielo, allora sei stato informato davvero male: anche e soprattutto questo mondo presuppone un sacco di investimento iniziale. Un investimento che non è tanto di denaro (dato che per iniziare a fare trading, per assurdo, bastano anche 100 euro appena): l’investimento di cui parliamo è più che altro improntato sul tempo, sullo studio e sulla deduzione. Se avrai il buon senso di capire che qui “nulla è dovuto” e che il trading può farti guadagnare soldi solo se ti ci metterai con impegno, allora sappi che potrai riscuotere davvero tante soddisfazioni!

Fatto questo dovuto preambolo, molto probabilmente ti starai chiedendo che cos’è il forex trading di cui tutti parlano.

Forex2Cos’è il Forex Trading – Premesso che il significato profondo di questo termine e anche il suo stesso funzionamento li imparerai a modo con del materiale ben più approfondito, possiamo anticiparti che il forex, anche conosciuto come Foreign Exchange, non è altro che il più grande mercato del mondo in cui una valuta viene scambiata con un’altra valuta. Ipotizza ad esempio di essere interessato alla coppia di valute per eccellenza, ossia al cambio euro dollaro (Eur/Usd): questo accostamento sta a significare quanti dollari servono per comperare un euro, quindi quanto più il cambio sarà elevato tanti più dollari saranno necessari per comperare un euro (e viceversa nel caso di un cambio più basso).

Come si investe nelle opzioni binarie – Ebbene, prima di investire sull’euro dollaro devi cercare di capire se il prezzo tramite cui la coppia di valute viene scambiata si alzerà o si abbasserà entro un determinato periodo di tempo: se ritieni che il cambio si alzerà entro la scadenza che tu stesso avrai stabilito (ad esempio 1, 5, 15, 30 o 60 minuti) allora opterai per l’acquisto (BUY), mentre se ritieni che il prezzo del cambio scenderà allora ti butterai senz’altro sulla vendita (SELL). Nel caso in cui la previsione dovesse rivelarsi azzeccata, guadagnerai la percentuale offerta dal broker per quel tipo di posizione; una percentuale che in genere va da un minimo del 60% fino a un massimo dell’85% del capitale investito (l’entità del ritorno dipende per lo più dal grado di difficoltà e quindi di volatilità dell’asset stesso). In caso di perdita, invece? In questa ipotesi perderesti il capitale investito, sebbene alcuni broker diano l’opportunità di non perdere proprio tutto il capitale chiedendoti in cambio un minor guadagno percentuale nel caso di vittoria.

Sappi comunque che le valute più importanti e quindi prese a riferimento dai trader sono l’euro e il dollaro, per l’appunto, ma anche il Yen giapponese (JPY), la sterlina britannica (GBP), il franco svizzero (CHF), il dollaro canadese (CAD), il dollaro austriaco (AUD) e la moneta della Nuova Zelanda (NZD).

Ecco, ora che hai capito un po’ la dinamica di come funziona un’opzione binaria puoi trasportare questo esempio tipo a qualunque altra coppia di valute e anche a indici, materie prime, azioni e così via. Perchè in effetti i mercati finanziari non sono mica solo fatti di valute, anzi, c’è molto e molto altro ancora su cui puoi rivolgere le tue attenzioni! Sta solo a te decidere quale mercato ti interessa maggiormente, su quale ti ritieni più ferrato e quale credi sia più profittevole. Questa, insomma, è solo una decisione che spetta al trader stesso: sappi che ci sono alcuni trader che si focalizzano o solo sulle valute o solo sulle azioni, ad esempio, e che ce ne sono tanti altri che invece sono ferrati un po’ in tutti quanti i settori per la serie “diversificare è meglio”!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi