Cos’è lo Chart Stop nel Forex trading

Nel Forex trading, così come in tutte le modalità di investimento nei mercati finanziari, è fondamentale fissare uno stop loss, che permetta di arginare le perdite che potrebbero maturare nel corso di un’operazione, nel caso in cui il mercato finanziario prenda una direzione diversa rispetto a quella preventivata.

La tipologia di stop loss tradizionale è quella fissa: è sufficiente stabilire un punto di prezzo di mercato e, una volta raggiunto, il broker procederà a chiudere automaticamente la posizione, liquidando l’operazione e versando nel conto di trading dell’investitore il capitale.

In uno Chart Stop, invece, il trader piazzerà l’ordine stop loss non ad un punto di prezzo sull’asset negoziato, ma ad un punto del grafico che può essere statico o dinamico. Per esempio, un ordine stop loss può essere piazzato a livello di Fibonacci, che sarebbe un valore statico. D’altra parte, il trader può anche utilizzare un API (un sistema di trading automatico), o prepararsi mentalmente a chiudere la posizione se si verifica un evento tecnico, come un crossover, un breakout o una divergenza, che costituirebbe un punto dinamico di stop-loss. In tutti questi casi, l’analisi tecnica genera i trigger e determina il prezzo al quale la posizione deve essere chiusa.

Ne deriva che lo Chart Stop è di norma più flessibile e più affidabile di uno stop “tradizionale”, perché si adatta all’azione e alla volatilità del prezzo, ed è quindi in qualche modo indipendente dai movimenti casuali del prezzo.

Tuttavia, questo non deve affatto farvi dimenticare che ci sono anche degli svantaggi. Anzi, a dir la verità il problema dello Chart Stop è duplice.

In primo luogo, l’indicatore tecnico utilizzato per generare i segnali potrebbe non riuscire a cogliere il cambiamento di tendenza del mercato, con conseguenti grandi perdite. L’altro, e ovvio problema, è legato al carattere indiretto del meccanismo di stop-loss. Poiché l’ordine è indipendente dal prezzo, potrebbe non essere in grado di tagliare le perdite con la stessa efficacia di uno stop diretto del capitale proprio, e di conseguenza le perdite maggiori del previsto potrebbero materializzarsi.

Per potersi allenare sufficientemente ad utilizzare questa forma dinamica di stop loss, il nostro suggerimento è quello di aprire un conto demo presso il vostro broker di fiducia e utilizzare il plafond di denaro virtuale che vi verrà messo a disposizione per poterne valutare congruamente gli effetti. Una volta che vi sentirete sufficientemente a vostro agio con lo Chart Stop, potrete applicare questo indicatore di prudenza anche per le operazioni effettuate con denaro reale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi