Forex, definizione e caratteristiche

Ne abbiamo parlato centinaia di volte su queste pagine ma… che cos’è il Forex? “Forex” è in realtà l’acronimo di Foreign Exchange, ed è un mercato in cui le persone scambiano la valuta di un Paese con quella di un altro Paese. Teoricamente, quando ci si riferisce al Forex lo si fa parlando di “mercato a pronti”, ovvero la possibilità di negoziare direttamente sul posto a qualsiasi prezzo al momento della transazione.

Insomma, prova a pensare al mercato Forex come a una sorta di arena in cui le valute dei Paesi di tutto il mondo vengono scambiate tra loro, per esigenze imprenditoriali (i pagamenti per gli acquisti all’importazione e all’esportazione e la vendita di beni o servizi tra Paesi attraversano il mercato dei cambi), personali, di copertura, di speculazione, e così via.

Prima del 1994, il mercato interbancario Forex al dettaglio non era sostanzialmente accessibile ai piccoli investitori individuali speculativi, o trader. Solamente alla fine degli anni ’90, i market maker broker al dettaglio sono finalmente stati autorizzati a scomporre le grandi unità interbancarie di compravendita valutaria, al fine di offrire ai singoli trader l’opportunità di partecipare al mercato.

Con tali caratteristiche, il mercato Forex è il più grande mercato finanziario del mondo. E l’uso del termine “mercato” non è casuale: si riferisce ad un luogo in cui acquirenti e venditori si riuniscono per eseguire operazioni di trading. Quasi 4 trilioni di dollari sono scambiati sul Forex ogni giorno: per dare una prospettiva di quanto grande sia questo mercato, si consideri che 300 miliardi di dollari al giorno sono scambiati sul mercato statunitense dei buoni del Tesoro e 100 miliardi di dollari sono scambiati sul mercato azionario statunitense ogni giorno finanziario in cui il mercato è aperto. Si tratta di un totale di 400 miliardi di dollari al giorno: ebbene, il Forex negozia quasi dieci volte quel volume!

Si tenga anche conto che il mercato Forex non ha una posizione fisica. Si tratta di un mezzo elettronico in cui le transazioni sono collocate automaticamente tramite Internet, ed è composto da circa 4.500 banche mondiali e broker al dettaglio che controllano tutti i prezzi correnti, in costante evoluzione, e che eseguono le transazioni per i loro clienti. I singoli trader che vogliono ottenere profitti speculando sulle variazioni di prezzo ottengono l’accesso al mercato attraverso un broker Forex.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi