Investire nel mercato azionario

borsa valoriMolte persone sfruttano la possibilità di investire nel mercato azionario. Fino ad alcuni anni fa tale tipo di opportunità era riservata agli esperti del settore ed a coloro che si potevano permettere investimenti cospicui, da affidare a broker esperti. Oggi l’investimento in borsa è possibile anche per i comuni mortali, senza le necessità di rischiare ingenti cifre di denaro.

Il Ftse Mib

Dal 2009 è disponibile per gli investitori la possibilità di speculare sull’indice Ftse Mib. Si tratta di uno dei principali indici azionari della Borsa Italiana, che raggruppa in genere le azioni delle 40 società che hanno la maggiore presenza e peso economico sui mercati gestiti da suddetta borsa. Vi si riconoscono alcune tra le più note e grandi società italiane, come ad esempio Enel, ed a volte anche alcune società estere, fortemente scambiate in Italia. Questo indice è nato solo nel 2009, dalla fusione tra Borsa Italiana e Borsa di Londra. All’interno del FTSE Mib si racchiude la maggior parte del mercato azionario della penisola. Sono solo 40 le società che entrano a far parte di questo indice azionario, ma non si tratta costantemente delle stesse, in quanto nel corso dei mesi ci possono essere cambiamenti anche molto vistosi.

Il trading con gli indici azionari

Per il piccolo investitore non è interessante effettuare investimenti nell’ambito delle Borse internazionali acquistando effettivamente azioni o titoli: questo tipo di investimenti a medio o lungo termine spesso costringono infatti il piccolo investitore ad immobilizzare il capitale ed a rischiare in modo eccessivo. Molto spesso si preferisce quindi utilizzare dei prodotti derivati chiamati CFD, ossia Contratti per Differenze.
Per investire attraverso i CFD non si acquistano effettivamente titoli azionari, ma si stipulano dei contratti per una data quotazione di un titolo. L’andamento delle azioni, o dell’indice azionario cui si riferiscono i CFD acquistati, portano ad un aumento del valore del contratto acquistato o ad una sua diminuzione.

Come funziona

Proprio come avviene per le azioni, chi investe nei CFD deve mantenere sempre vigile la sua attenzione, verificando regolarmente l’andamento dei mercati azionari. Se si decide di operare con i CFD in genere si preferisce restringere il campo, acquistando contratti che si riferiscono ad una singola azione o ad un singolo indice azionario, come Ftse Mib. Tipicamente si preferiscono CFD a termine molto breve, in modo da poter aprire e chiudere molte posizioni nell’arco di una giornata, o anche meno; inoltre in genere si preferiscono trade di piccola entità, in modo da contenere eventuali perdite.

Il rischio

Quando si investe in borsa, sulle azioni o sui titoli azionari, il rischio è sempre in agguato. Il mondo dei CFD però garantisce anche a chi è alle prime armi di imparare rapidamente come funziona il mercato, senza dover per forza avere una laurea in economia o dover seguire lunghi corso di aggiornamento. Il vantaggio principale sta nella possibilità di effettuare trade di anche 50-100 euro: una perdita anche totale del capitale non porta a gravi problematiche, mentre più vincite sommate possono far guadagnare cifre molto interessanti. Per avere maggiori informazioni potete seguire questo link.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi