Migliora il commercio estero italiano

Nel mese di gennaio 2017 è cresciuto – per il quarto mese consecutivo – il flusso export dell’Italia, in aumento dello 0,5% m/m, in presenza di un lieve calo – dopo tre mesi di forte aumento – delle importazioni (-0,2% m/m). Il saldo commerciale in termini destagionalizzati è pertanto salito a quota 4,2 miliardi di euro, rispetto ai 3,9 miliardi di euro di fine 2016).

In ottica territoriale, a fornire i migliori contributi su entrambi i flussi sono stati i Paesi extra UE (export +2,8% m/m, import +1,7% m/m), mente i Paesi Ue hanno subito una flessione per entrambi i flussi (-1,3% m/m l’export, -1,5% m/m l’import). Peraltro, si noti come i dati siano evidentemente, ancora una volta, condizionati dalla componente energia (con export +18,3% m/m e import +14% m/m), al netto della quale si avrebbe una flessione anche per le esportazioni (-0,1% m/m) e una flessione dell’import ben più accentuata (-2,1% m/m).

Si ricorda altresì che su base annua entrambi i flussi sono accelerati (a 13,3% a/a l’export e 15,5% a/a l’import), sebbene al netto delle differenze nei giorni lavorativi (21 a gennaio 2017 contro 19 di gennaio 2016), l’aumento sia sicuramente più contenuto (di poco superiore al 10% a/a). Al di là dell’energia, continuano a fornire un forte contributo anche l’export autoveicoli (+27,7% a/a) e i farmaceutici (+25,9% a/a). Sul lato import, forte crescita dei flussi dai Paesi OPEC (+53,4% a/a) e dalla Russia (+43,3% a/a). I mercati di sbocco più dinamici si confermano infine i Paesi asiatici: ASEAN +57% a/a, Cina +36,5% a/a e Giappone +28,8% a/a; buona anche l’accelerazione dei flussi verso la Russia (+39,4% a/a) e verso gli Stati Uniti (+35,8% a/a).

Stime riviste per la crescita dell’export trimestrale a + 3% nel quarto in corso dopo il 2,5% precedente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi