Piattaforme trading online: recensioni e classifiche

trading onlineQuali sono le migliori piattaforme trading online, quali sono quelle che garantiscono le condizioni migliori di trading e i profitti più elevati?

Nessuna piattaforma di trading può garantire profitti con una certezza del 100%: i mercati finanziari sono infatti estremamente instabili e imprevedibili e i profitti di trading nascono proprio da questa imprevedibilità. Se si potesse conoscere con assoluta precisione l’andamento dei mercati finanziari in anticipo, allora non ci sarebbero guadagni.

Detto questo, possiamo senza dubbio affermare che ci sono piattaforme di trading che sono veramente molto buone e altre che sono pessime. Come fare a scegliere la migliore? Il consiglio che di solito tutte le guide al trading online danno è quello di leggere con attenzione recensione e classifiche che sono spesso pubblicate su internet.

Le recensioni e le classifiche consentono non solo di stabilire quali sono le migliori piattaforme di trading online ma anche quali sono le caratteristiche specifiche. Sappiamo infatti che ogni trader ha esigenze specifiche che devono essere soddisfatte dalla piattaforma. Un aspirante trader probabilmente non avrà interesse in ricevere un grande bonus sul deposito perché deposita molto poco. In cambio avrà bisogno di una piattaforma facilissima da usare e magari anche di un sistema di social trading per copiare guru più bravi di lui.

Un trader professionale invece avrà bisogno di un buon bonus sul deposito visto che è abituato a depositare cifre molto elevato e avrà bisogno sicuramente di strumenti più complessi di quelli necessari ad un aspirante trader. E’ anche vero che una piattaforma potrebbe essere adatta sia ai principianti che ai più esperti, ma questo si può scoprire proprio a partire dalle classifiche.

Le commissioni di trading online

Un discorso a parte meritano le commissioni di trading. Quando operiamo sui mercati finanziari lo facciamo per guadagnare il massimo possibile senza spendere nulla. Ora, le piattaforme di trading sono progetti portati avanti da società private ed è giusto che ci sia un profitto. Ma è bene che si sappia che, in ogni caso, il profitto delle piattaforme di trading è pagato dai trader. Ci sono però due modelli, totalmente diversi. Uno è basato sulle commissioni sull’eseguito (o addirittura sui costi fissi, ancora peggiori). E’ un modello antiquato, profondamente iniquo e molto sconveniente. Il secondo modello, preferibile, è basato sugli spread, cioè su una piccola differenza tra il prezzo a cui è possibile comprare e quello a cui è possibile vendere. In questo caso, ovviamente, è necessario verificare che la piattaforma scelta applichi degli spread bassi. Ma possiamo essere sicuri che la peggiore piattaforma che applica spread sia di gran lunga migliore della piattaforma migliore con commissioni sull’eseguito.

Ma allora perché ci sono ancora così tanti trader che si dissanguano pagando commissioni quando potrebbero farne a meno? Avete mai sentito parlare di parco buoi? Ecco, questo è un esempio chiaro di persone che si fanno condizionare e buttano al vento i loro soldi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi