Piccoli Prestiti Senza Busta Paga: le garanzie che le banche richiedono

loansNel momento in cui si decide di richiedere un piccolo prestito o un qualsiasi tipo di finanziamento è quasi sempre necessario presentare una busta paga. Come ben sappiamo, infatti, banche, finanziarie e istituti di credito in generale apprezzano particolarmente le garanzie reddituali più sicure, come appunto la busta paga o il cedolino della pensione.

Attualmente, con la pesante crisi economica che ha colpito praticamente tutti i settori lavorativi, per molti dipendenti o pensionati diventa molto complicato poter fornire una busta paga sicura ogni mese che costituisca una garanzia per la restituzione del prestito. Questo spesso impedisce loro di poter richiedere dei prestiti, specialmente se con erogazione veloce.

Tuttavia la situazione sta notevolmente cambiando e oggi è possibile richiedere un piccolo prestito anche senza presentare una busta paga. Vediamo, quindi, quali sono gli step principali per poter richiedere questo tipo di prestiti. Innanzitutto va ricordato che sono molte le categorie di lavoratori che possono richiedere e ottenere prestiti senza busta paga. Esistono, inoltre, varie tipologie di prestiti: il prestito a disoccupati, il prestito a casalinghe, il prestito senza reddito e il prestito senza garanzie.

Il prestito veloce senza busta paga prevede che l’utente che ne fa richiesta presenti delle garanzie alternative a quelle di una busta paga o di un assegno pensionistico. Se si possiede, per esempio, un immobile è possibile ipotecarlo e presentare l’ipoteca come garanzia per la restituzione della somma chiesta in prestito. Oppure è possibile rivolgersi ad un parente o un conoscente che possa fare da garante e stipulare un contratto che viene detto coobbligato.

Una volta ricevute queste garanzie, l’ente bancario valuterà la richiesta e deciderà se accettare queste garanzie e concedere, quindi, il piccolo prestito. La somma erogata dovrà poi essere restituita alla banca tramite rate mensili. Va ricordato che, come per ogni altra forma di prestito, anche il prestito senza busta paga prevede l’applicazione di tassi di interesse, tassi che posso essere fissi o variabili. In linea generale, poiché la durata del prestito senza busta paga è alquanto limitata, il tasso applicato è quasi sempre variabile.

Una volta approvata la richiesta l’erogazione diventa piuttosto veloce. Questo offre diversi vantaggi per il richiedente, specialmente se ci sono delle spese urgenti a cui far fronte. Grazie ai prestiti veloci senza busta paga, infatti, è possibile ottenere liquidità in modo davvero semplice ed efficace e riuscire a far fronte a delle spese improvvise che non si erano messe in conto e a cui sarebbe impossibile far fronte solo con le proprie risorse. Un motivo in più per optare per un prestito veloce!

Fonte: http://www.ipiccoliprestiti.com/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi