Sterlina in apprezzamento, ecco cosa sta succedendo

sterlinaLa sterlina ha chiuso la scorsa settimana al rialzo e, contrariamente a quanto avvenuto per diverse altre valute di riferimento, ha proseguito la salita anche in questi giorni, aiutata da segnali di un maggior orientamento a restare nell’UE, rilevata da alcuni sondaggi e dai bookmakers britannici. Dunque, sembra – ma la prudenza è d’obbligo – che l’effetto Brexit stia gradualmente scemando, grazie anche al supporto del presidente statunitense Barack Obama, che ha scelto di schierarsi in maniera chiara in favore dei remain (cioè, di coloro che voteranno per rimanere nell’UE).

Ad ogni modo, va ricordato che queste indicazioni devono essere lette con cautela, e che all’avvicinarsi del referendum i mercati seguiranno con crescente attenzione tali indicatori. In tre giorni la sterlina è salita da 1,43 a 1,46 GBP/USD, ma poi ha arretrato in area 1,45 sui dati di Pil che, in linea con le attese, hanno mostrato un rallentamento nel 1° trimestre da 0,6 per cento a 0,4 per cento t/t. Parte di questo calo può probabilmente essere attribuita all’incertezza sull’esito del referendum, ma per ora l’impatto sul cambio dovrebbe restare limitato, si perché la BoE lo aveva preventivato, sia perché l’attenzione andrà concentrandosi sui dati del 2° trimestre e sul referendum – sottolineavano gli analisti ISP.

Per il momento, la sterlina è stata comunque in grado di proseguire il recupero contro euro, riportandosi in una settimana da 0,79 a 0,77 EUR/GBP. Nel brevissimo termine potrebbe riuscire a consolidare sia contro dollaro sia contro euro, ma il test importante sarà con la pubblicazione dell’inflation report alla prossima riunione Bank of England del 12 maggio. La probabile revisione verso il basso della crescita e l’aumento generale dei rischi verso il basso in funzione dell’esito del referendum, dovrebbero infatti indebolire la sterlina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi