Sterlina più debole, pesa ancora l’effetto Brexit

sterlinaContinuano a scendere le quotazioni della sterlina, oramai in grado di infrangere al ribasso la soglia di 1,40 GBP/USD. La flessione è coincisa con quella dell’euro (rispetto al quale si riporta in area 0,80 EUR/GBP) ma è stata più significativa di quella della valuta unica europea, a significare la presenza di determinanti che hanno colpito con maggiore incisività proprio la moneta d’oltre Manica.

Per quanto concerne i principali dati macro che hanno influito su tali risultati, notiamo come il PMI servizi sia salito un po’ più delle attese, ma rimanga comunque su livelli bassi e i dati di questo periodo potrebbero cominciare a risentire dell’incertezza sul referendum UE.

In tal proposito, anche le principali istituzioni monetarie e finanziarie stanno concentrando la propria attenzione sul Brexit, tanto che il numero 1 del Fondo Monetario Internazionale, Lagarde, ha menzionato un’eventuale Brexit come un rischio per l’economia globale.

Contemporaneamente, sono stati pubblicati i verbali della riunione del Financial Policy Committee del 23 marzo scorso, dai quali è emerso che qualora al referendum dovessero vincere i “leave”, verrebbe presa in considerazione la possibilità di rivedere nuovamente i coefficienti dei buffer anticiclici delle banche, per contrastare effetti destabilizzanti per il sistema finanziario in prospettiva di un’uscita dall’UE – affermavano gli analisti ISP.

A nostro giudizio, è possibile che il rischio Brexit possa farsi sentire in misura incisiva sulle quotazioni della sterlina ancora a lungo e, comunque, fino a quando non verrà assunta una posizione più chiara su quelle che sembrano essere le fronde opposte. Se infatti lo schieramento che si dichiara favorevole a una permanenza all’interno dell’Unione Europea è ancora in vantaggio, diversi sondaggi danno in recupero coloro che ritengono sia preferibile uscire dall’area.

In tal senso, i sondaggi delle prossime settimane, depurati dall’effetto Bruxelles, potrebbero fornire qualche indicazione più attendibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi