Quali sono le auto elettriche preferite dai cinesi?

La domanda su quali siano le auto elettriche preferite dai cinesi potrebbe sembrare una mera curiosità ma, agli occhi delle compagnie del settore, così non è. La Cina è infatti il principale mercato delle auto elettriche al mondo e, dunque, comprendere come si evolvono le preferenze dei relativi consumatori non può che essere un fondamentale approccio per orientare meglio la propria strategia.

Ebbene, quando si tratta del loro marchio preferito di auto elettriche, la scelta principale dei consumatori cinesi è BYD, la compagnia sostenuta da Warren Buffett, secondo un sondaggio di Bernstein.

La Tesla di Elon Musk è al secondo posto, e il terzo della lista c’è la tedesca Volkswagen. L’azienda ha citato gli ultimi risultati di un sondaggio sui consumatori cinesi nel terzo trimestre degli ultimi anni. Il sondaggio di quest’anno, rilasciato giovedì scorso, ha riguardato circa 1.600 intervistati. La maggior parte degli intervistati viveva nelle grandi città della Cina, con un’età media di 32 anni e un reddito mensile di circa 19.000 yuan (2.969 dollari), afferma la società di ricerca.

Quasi la metà degli intervistati ha dichiarato che prenderà in considerazione l’acquisto di un veicolo elettrico per il loro prossimo acquisto di auto, notando le preferenze dei consumatori per i costi operativi più bassi, una migliore esperienza di guida e il rispetto dell’ambiente. L’intenzione di acquistare un’auto elettrica da una start-up cinese come Nio o Xpeng è raddoppiata quest’anno a circa il 9,5% degli intervistati, da circa il 5% negli ultimi anni.

Le start-up cinesi si sono classificate al primo posto nel segmento “upper mass & premium” del mercato delle auto elettriche, che copre le auto che costano almeno 150.000 yuan (23.437 dollari). Il prossimo più favorito in quel segmento è stato Tesla, seguito da marchi premium tedeschi come BMW e Audi, secondo il sondaggio.

Ma tra le auto di tutte le categorie, i marchi premium tedeschi si sono classificati al primo posto, seguiti dai marchi giapponesi Toyota, Honda e Nissan, e dai marchi cinesi tra cui BYD e Geely, ha detto il rapporto. Le start-up di auto elettriche si sono classificate al sesto posto in questa categoria.

Ricordiamo, in conclusione di questo breve approfondimento, che la Cina è il più grande mercato automobilistico del mondo e molte aziende automobilistiche europee stanno facendo del paese il punto di partenza nella loro spinta verso i veicoli elettrici. Per Porsche, ad esempio, la Cina è già il suo più grande mercato e ha riportato una crescita dell’11% nei primi tre trimestri dell’anno dallo stesso periodo di un anno fa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi