Spread Btp – Bund intorno a quota 120 punti base

ForexLa giornata di ieri si è conclusa con un bilancio marginalmente positivo sul mercato secondario dei titoli di Stato. Il debito italiano si è infatti in mosso in sostanziale linea con il resto della carta periferica in un contesto in cui è tornato a prevalere un certo grado di propensione per il rischio, in attesa della riunione della riunione della Banca Centrale Europea prevista per il prossimo giovedì.

Pertanto, sulla base di quanto sopra, non ha certamente generato sorpresa osservare come gli scambi e i volumi siano stati molto limitati, anche valutata la chiusura per festività dei mercati statunitensi.

In sintesi, i BTP archiviano la seduta poco mossi dai valori di venerdì con il bond a 2 anni in area -0,08 per cento e il decennale a quota 1,16 per cento. Sostanzialmente inalterato lo spread tra titoli italiani e tedeschi su quest’ultima scadenza che si mantiene in area 120pb.

Nelle prossime ore potrebbero tuttavia arrivare nuovi spunti di interesse in grado di determinare qualche variazione di nota, ma sul mercato primario. Il riferimento è al recente annuncio del Tesoro, che ha dichiarato l’intenzione di lanciare una nuova operazione di concambio che prevede il ritiro di tre BTP, un CTZ e un CCTeu su scadenze 2017 e 2018 in cambio di un importo variabile fino a 2 miliardi del BTP settembre 2028.

Per quanto attiene i Bund tedeschi, il riferimento per la valutazione del nostro spread con la best practice europea, attiva sul mercato primario la Germania, con 500 milioni del decennale indicizzato all’inflazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi